Tax Planning Internazionale Logo Text G 150
Contattaci su Whatsapp

Come diventare Nomade Digitale e proteggere la tua libertà

19 Novembre 2023
YouTube video
👆🏼 GUARDA IL VIDEO SUL CANALE DI TAX PLANNING INTERNAZIONALE 👆🏼

Tra le domande che i miei clienti mi pongono più spesso troviamo:

Come si fa a diventare nomade digitale?

Come è possibile avere un lifestyle che ti porta in giro per il mondo ogni tre, sei o dodici mesi?

Non importa se sei già “arrivato” al successo o se sei all’inizio della tua attività imprenditoriale online o offline, ma oggi il nomadismo digitale è l’unica chiave possibile.

Ma cosa vuol dire?

Essere nomadi non vuol dire semplicemente skippare location e vivere in differenti città: essere nomadi digitali è una scelta ed è esattamente quello che serve a te per farcela e per avere la possibilità o la libertà di scegliere.

In questo articolo cercherò con dei semplici esempi i 3 principi che io applico tutti i giorni, nella mia vita professionale e personale. Iniziamo.

Massimizza la tua libertà personale

Il primo principio per diventare nomade digitale è quello di massimizzare la tua libertà personale. Devi muoverti, devi guardarti in giro e andare al di là del confine italiano per cercare di cogliere tutte quelle opportunità che il mondo ti offre.

Devi cambiare domicilio di tanto in tanto e devi guardare a nuovi Paesi come nuove opportunità personali, fiscali e finanziarie.

Fermo sei perduto.

È tutto nel primo passo: diciamo che dopo la prima iscrizione AIRE è tutto in discesa.

Nuovi Paesi, nuove opportunità, nuovi domicili…

È come un gioco di spie, ma è perfettamente legale.

Pagati per primo

Finché sei vittima della pesante tassazione italiana, spagnola, tedesca potresti subire forti limitazioni della tua libertà personale e fiscale.

Se sei un imprenditore che paga il 60-70% di tasse all’anno è evidente che le risorse che restano nelle tue tasche sono ben poca cosa rispetto allo sforzo che fai ogni giorno per portare soldi a casa per i tuoi figli, per la tua famiglia, o anche solo per comprarti un paio di scarpe nuove.

E quindi è necessario trovare il modo, lo ribadisco legale, per alleggerire il proprio carico fiscale e soprattutto di portare a livello personale e sui nostri conti correnti più soldi che ci danno la possibilità di pensare senza lo stress e la paura di dover pagare le tasse e il fisco.

Proteggi i tuoi asset e beni

Piano piano che accumuli soldi e asset sui tuoi conti personali e aziendali, è bene diversificare il proprio income trasformandolo in patrimonio ed agendo però con una pianificazione e una protezione specifica su ogni singolo asset.

I creditori, il Fisco e le ex mogli sono dietro l’angolo, e tu che sei un imprenditore devi prevenire queste problematiche agendo prima che il fatto accada.

I due elementi che guidano la mia vita imprenditoriale sono quindi:

  • la diversificazione,
  • le opportunità.

Ogni volta che mi trovo in un Paese apro un conto corrente, e questo è il consiglio più stupido che posso darti, ma soprattutto cerca di sfruttare tutte le opportunità.

Pensa agli imprenditori che avevano società ad Hong Kong fino al 2018, a chi utilizzava Panama fino al 2017, o la Svizzera per conti correnti offshore fino al 2019.

Ma anche l’Estonia e la Lituania che fino a 30 anni fa erano soltanto delle repubbliche sovietiche, oggi sono diventate la patria dell’E-residence e hanno delle free-zone interessantissime in cui non si pagano assolutamente tasse.

Anche la Georgia ha avuto più o meno la stessa evoluzione, il Montenegro non scambia informazioni, o anche la Penisola Iberica che ha saputo cavalcare l’onda dell’imprenditoria digitale con le Digital Visa e con le Golden Visa.

Oggi esiste un momento per tutto, e anche a Dubai per esempio nel 2023 il legal framework è cambiato.

Nuove normative, nuova burocrazia, nuova tassazione e il costo della vita è in aumento.

Probabilmente un domani non sarà più Dubai al centro dello spotlight ma mi viene da pensare al sud-est asiatico, alla Malesia, alla Thailandia, a Singapore.

Insomma, per diventare nomade digitale bisogna agire informati e sfruttare le opportunità nel momento specifico in cui si creano se vuoi fare un X10, un X20 del tuo fatturato.

E soprattutto riesci ad agire con la flessibilità mentale e la “leggerezza” per lavorare più velocemente e avere meno stress.

Oggi la chiave per diventare nomade digitale è avere la libertà di scegliere, e per averla devi passare da un’attenta pianificazione fiscale.

Da un fiscalista esperto che sappia guidarti all’interno del mappamondo e portarti con mano verso la libertà personale e finanziaria che ti meriti.

Se sei interessato ad approfondire questi temi, puoi prenotare una consulenza da qui.

Keep Going

Luca Taglialatela

Luca Taglialatela

Dottore commercialista e tributarista internazionale, creatore di Trasferimento Sicuro, il primo blog dedicato ai trasferimenti di residenza fiscale dall’Italia verso l’estero e Tax Planning Internazionale, il primo blog che insegna agli imprenditori come risparmiare fiscalmente sull’attività della propria azienda grazie al tax planning internazionale.

Leggi Anche:

Iscriviti alla Newsletter

Scarica adesso gratuitamente la I Parte della Guida “I 25 passi per Trasferirsi all’Estero in Sicurezza”e comincia ad orientarti sulle principali linee guida da seguire elaborate grazie alla nostra esperienza ultraventennale.

cover ebook luca IPAD pt.1
Cerca